Archivio | Senza categoria RSS feed for this section

Primo pseudo esame

22 Gen
Ke serata gente! E’ veramente un periodo del cazzo.
Studio, studio, studio e solo studio.
Qual è la differenza tra questo periodo e i periodi delle passate sessioni d’esami?
Beh, c’è una differenza bella e buona: non sono nella mia città, non c’è la mia famiglia, non ci sono i miei amici, non ci sono i miei colleghi.
Tutto è amplificato. Un problema che a Palermo varrebbe 10, qui vale 100.
E mi manca ancora Palermo. L’avevo superata quella fase ma…eccola lì, è tornata!
Pazienza. Ogni giorno mi alzo e penso: non vedo l’ora ke è sera. Poi mi vesto e affronto la giornata tutta d’un fiato. Si, perchè se mi fermo a respirare soffoco…
Ora basta, non voglio nemmeno pensarci…
Annunci

CHE SI FOTTANO!

10 Lug
Mi credete un’inetta?
Non fa niente…
Quando un giorno però sentirete bruciore al culo, non preoccupatevi: sono io che vi sto fottendo!

Le delusioni che la vita ci fa vivere.

20 Gen

Riflettevo sulla delusione.

Delusione.

Cercando sul dizionario, alla voce delusione trovo scritto: “Perdita, vanificazione di speranze, aspettative e simili e sentimento di sconforto e amarezza che ne deriva”. Dunque la delusione è una perdita, un venir meno di qualcosa, qualcosa che avevi, qualcosa che credevi. Il fatto di scoprire che una cosa non è, in realtà, come l’avevi auspicata.

Si trascorre la vita ammollo alle speranze, ci si riempie lo stomaco con sogni e buoni propositi, si tenta di accantonare il cinismo perché lo si ritiene troppo stile House… ma alla fine arriva lei:la delusione.

Durante la mia adolescenza ho letto più volte, e senza stancarmi mai, devo dirlo, un romanzo di Alexandre Dumas, “Il Conte di Montecristo”, e ad oggi ricordo alcune parti a memoria di quelle pagine. Una in particolare riaffiora alle mie dita:

 

“Sii uomo, abituato all’infelicità, non lasciarti abbattere da una delusione, altrimenti avresti sofferto per nulla. Il cuore si spezza quando, dopo essersi dilatato oltre misura per la speranza del soffio soave, rientra nel freddo della realtà”.

 

Mai parole furono più chiare di queste per descrivere la delusione.

Il cuore si spezza, va in frantumi, perché esso, in fondo, è fragilissimo. Come quando gonfi un palloncino d’aria e fai molta attenzione perché sai che quel soffio in più lo può far scoppiare.

Se il cuore si dilata oltre misura con quel soffio, il soffio soave della speranza, rischia anch’esso di scoppiare. Allora cosa bisogna fare? Abituarsi all’infelicità, per evitare di soffrire? Fare in modo che il cuore rimanga li, freddo, immerso nella realtà e non prenda spifferi? La medicina consiste solo nel non farsi illusioni, nell’abbandonare le speranze, nell’accantonare i sogni, nel non avere aspettative. Ma quale medico prescriverebbe mai una ricetta del genere?

La delusione è un ingrediente essenziale dell’esistenza, e anche l’uomo più cinico al mondo, in realtà, è un sognatore: sogna di poter affrontare  la vita col suo atteggiamento, così da non potersi far male.

Alzi la mano chi non ha mai subito delusioni…

Anche se potessi scrutare l’orizzonte più lontano non vedrei mani levate al cielo.

Ogni giorno riceviamo delusioni, a volte leggere, a volte gravi. Ma è l’insieme di tutte queste che ci porta a dubitare. Dubitare di noi stessi, dubitare degli altri e, haimè, dubitare di Dio.

Confidi in un avvenimento, ma invano. Dai fiducia ad un amico e t ritrovi con le spalle sanguinanti.

Sono cose che capitano, non puoi farci niente. La prossima volta starò più attenta, non mi fiderò ciecamente di lui. Mi serva da lezione: non devo più illudermi…

Tutte frasi dette e ridette, sentite e risentite ma…in fondo, lo sappiamo…appena incontreremo ancora un paio d’occhi che ci guarderanno sicuri, gli daremo tutta la nostra fiducia, o se delle dolci labbra poseranno sulle nostre frementi, costruiremo castelli.

Quindi di nuovo. Tutto da capo. E poi giù a deprimersi. Chiedendoci se mai non fossimo noi stessi la causa di tutte le nostre delusioni, se c’è qualcosa di sbagliato in noi, qualcosa che non va’.

Non siamo noi. Non sono gli altri. La realtà è…che non ci possiamo far nulla. Possiamo solo non lasciarci abbattere, altrimenti, davvero, avremo sofferto per nulla.

L’unico effetto collaterale è quel retrogusto amaro che ci resta, che sa di sconfitta, ma col tempo impariamo anche a farci l’abitudine. È questo, in fin dei conti, che ci forgia.

 

 

Delusione è sentire il retrogusto amaro di una lacrima che non vale la pena di versare.

 

ECCOCI QUI…

29 Set

Ed infine..eccoci qui!
fra qualche giorno avrò un esame importante, è dal 26 di agosto che studio: nn ho mai studiato così tanto per un esame…
Si tratta di letteratura spagnola, una materia bellissima e dannatamente difficile: tanto difficile quanto travolgente.
Uno dei lati positivi, che poi si ribaltavano immediatamente in negativi, è stata la voglia di leggere una miriade di libri: studiandone la trama sembravano interessanti…ma se già conosci la trama ed il finale…che piacere c’è, poi?
Quindi…non lo so se li comprerò mai…
Un altro lato positivo è che in determinati periodi dello studio, ovvero quando studiavo il romanticismo e successivamente la generazone del 27, riuscivo a scrivere in media tre poesie al giorno… 
Ho pure scritto un "Anaglifo" :
   < La canzone
      la canzone
      la gallina
      e la tua voce…  >   🙂
 
[Anaglifo: insolito componimento che può contenere solo tre sostantivi, uno dei quali deve necessariamente essere "gallina" e deve figurare al centro]
 
Mercoledì avrò l’esame…troppa cacarella  
Federico Garcìa…dall’alto proteggimi…
 
Letsgetrock to evertbody

L’ego

22 Feb

Io credo che nell’umana stirpe ci sia un gene atroce: il gene dell’ignominia!

Ogni uomo è soggiogato dal suo destino: prima o poi dovrà compiere un atto veramente ignobile da avere una così tanta vergogna di sé stesso, che il rimorso lo trascinerà per ogni dove, fino al giorno della torturata sorte. Allora l’eco gli arriverà cristallina, come una nitida visione dal volto demoniaco e lui, spirando, sussurrerà il suo nome.

CON QUESTA CANICOLA

15 Lug
Miiiiiii ke vacanze approssimative!!!!!!!
cosa mi riservano queste vacanze???
a) studio
b) lavoro
c) mobilitarmi per trovare casa a palermo
d) eventuale trasloco
 
Cacchio!!!!!Diamine!!!!! :-(((((

CAMPIONI DEL MONDO

11 Lug
CAMPIONI DEL MONDO…
CAMPIONI DEL MONDO….
CAMPIONI DEL MONDO…
CAMPIONI DEL MONDO…
 E ORA FESTEGGIAMOOOOOOOOOOO
FRANCIA MERDA… ABBASSO ZIDANE!!

E STASERA…

9 Lug
E STASERA VEDREMO COSA
SIAMO IN GRADO DI FARE…
SPERIAMO BENE.
E’ UNA GRANDISSIMA SFIDA
CONFIDIAMO TUTTI NELLA
NOSTRA NAZIONALE…
CI CREDIAMO…
LO VOGLIAMO…
LO VEDREMO…

Altro che tour de France

8 Lug
Il paesaggio che ti score davanti agli occhi…
il vento che ti sfiora il volto e ti scompiglia i capelli…
l’odore del mare in lontananza…
gocce di sudore pregnanti di fatica…
la salita del Manzoni…
la quinta non entra…
maledetto cambio shimano!!!
mi si toglie la catena…
finisco per strada…a piedi…
ma chi cazzo me l’ha fatto fare di andare in giro in bici…
 

ale oh oh

6 Lug
E SIAMO IN FINALEEEE!!!
Dopo anni di subite sconfitte…, ce l’abbiamo fatta…
siamo forti, è vero, ma cn i francesi nn bisogna mai abbassare la guardia…
speriamo bene…!!!
es mejor tocar maderas…

Giornata solitaria

3 Lug
Finalmente sola!!!una giornata d relax era tutto ciò di cui avevo bisogno…niente studio,niente famiglia,niente di niente!!!vacanze eccovi,vi vedo!!!COMMENTI???